Il blush, che un tempo era conosciuto come fard, è quel cosmetico che colora guance e zigomi, regalandoti uno splendido effetto bonne mine.

Un piccolo modo per fare arrossire le guance e rendere la tua pelle più luminosa, ricreando un colorito sano. Infatti, il termine “Blush” nella lingua anglosassone significa “arrossire“, e questo è già un ottimo indizio per comprendere il suo ruolo.

Questo prodotto possiamo trovarlo in commercio in varie texture; può essere in polvere, in crema, liquida, cremosa o in stick, quale scegliere dipende principalmente dal tipo di pelle.

Se usato nel modo giusto, è un valido alleato e aiuta ogni donna a creare un make up perfetto.

I blush in polvere, vengono applicati con un pennello rotondo o angolato, permette di sfumare il colore nel modo perfetto, ed è quello che più si avvicina al tradizionale fard.

– Poi abbiamo la versione cremosa. In questo caso, puoi stendere il blush direttamente con i polpastrelli sulle gote. È indicato per chi tende ad avere la pelle molto secca.
Piccolo consiglio: applicalo partendo dal centro degli zigomi, prima picchiettandolo con i polpastrelli sulla zona da colorare, e poi sfumando con le dita.

– I blush liquido è contenuto in piccole boccette di vetro simili a quelle dello smalto, dotate di un piccolo pennellino applicatore per diffondere il colore.

Come applicarlo?
Il modo perfetto è applicare il prodotto sulla base di fondotinta o BB cream dopo aver depositato una piccolissima goccia con il classico pennellino di questo prodotto sui polpastrelli.
I polpastrelli riscaldano il prodotto ed aiutano a sfumarlo al meglio. Mi raccomando, non applicare mai troppo prodotto in un colpo, ma cerca di applicarlo gradualmente in pochissima quantità, ottenendo cosi un risultato naturale e visibile.

– Il “blush in stick” è un prodotto molto amato. Si presenta in una versione solida in uno stick contenuto in flaconi simili alla colla stick classica, e si estraggono generalmente ruotando il fondo dello stick. Sono davvero molto comodi.

Come applicarlo?
Per applicare il blush in stick, basta appoggiarlo direttamente sulle gote a piccoli tocchi senza però esagerare, andandolo poi a sfumare con i polpastrelli, oppure utilizza un pennello per sfumarlo.

PICCOLI CONSIGLI PER DIVERSE TIPOLOGIE DI VISO:

  • VISO TONDO: Se hai un viso tondo, puoi snellirlo applicando il blush nella parte più esterna dello zigomo, verso la tempia, andandolo sempre a sfumare.
  • VISO OVALE: Per un viso leggermente ovale invece, applicalo sulle guance, partendo dal punto più sporgente, con movimenti verso l’esterno e verso l’alto. Quando lo applichi, sorridi davanti allo specchio…(no, non sono pazza) Ti stai chiedendo il perché? In questo modo i muscoli facciali assumono la giusta posizione.
  • VISO QUADRATO: Se hai un viso quadrato, il blush devi applicarlo in modo da rendere la mascella meno accentuata. Quindi effettua movimenti circolari e uniformi, concentrandoti sulle gote. Questo renderà la forma del viso più armoniosa e meno spigolosa.

Il blush può essere utilizzato per correggere o evidenziare: se hai un viso tondo, puoi “snellirlo” applicando il prodotto con un pennello nella parte più esterna dello zigomo, verso la tempia.

Se il tuo viso è lungo, applicalo nella zona centrale (fronte, naso, mento) con un pennello arrotondato.

Se invece hai gli zigomi molto pronunciati, punta tutto sulla parte centrale della guancia. In pratica, un’applicazione verticale dalle tempie alla mandibola assottiglia otticamente il viso, mentre un’applicazione sulle gote tende ad allargarlo.

E tu usi il blush? Quale usi frequentemente?

Piaciuto l'articolo? Condividilo con i tuoi Amici