La rosacea, conosciuta anche come acne rosacea, è una dermatosi. Una malattia infiammatoria cronica della pelle, che colpisce prevalentemente la parte centrale del viso, ovvero le guance, il naso e la fronte.

Nella maggior parte dei casi, la rosacea si limita a colpire il viso, e le categorie più a rischio sembrano essere:

– Donne (soprattutto durante la menopausa)
– Persone di carnagione chiara
– Adulti dai 30 ai 60 anni.

 

Alcuni sintomi dell’acne rosacea possono manifestarsi anche su collo, torace, cuoio capelluto e orecchie.

La rosacea si presenta con diversi sintomi, tra cui:

– ROSSORE SUL VISO O VAMPATE DI CALORE
L’arrossamento può essere improvviso o persistente e si localizza al centro del volto. La comparsa di questo sintomo può essere accompagnata da bruciore e leggero gonfiore.

– COMPARSA DI LESIONI E PAPULE (piccoli rilievi della pelle) o PUSTOLE (quando i rigonfiamenti contengono pus).

– TELEANGECTASIE
Piccoli vasi sanguigni visibili sul naso e guance dovuta alla loro dilatazione.

– ISPESSIMENTO DELLA PELLE
Nei casi più avanzati, l’acne rosacea può fare ispessire la pelle della fronte, del mento, delle guance o di altre zone.

QUALI SONO LE CAUSE DELLA ROSACEA?

Le cause della rosacea sono sconosciute, ma si ritiene probabile un’origine vascolare legata sia ad una predisposizione genetica, sia alla presenza di cause ambientali.

Alcuni fattori possono aggravare o peggiorare l’acne rosacea, contribuendo ad aumentare il flusso di sangue verso la superficie della pelle.

I fattori possono essere:

  • la tendenza ad arrossire facilmente in conseguenza a stimoli emotivi (ansia, paura, eccitazione, rabbia, stress ecc)
  • fattori esterni (caldo,freddo, luce solare, vento ecc)
  • l’assunzione di alcuni farmaci (es. vasodilatatori)
  • alimenti o bevande calde, cibi piccanti
  • assunzione di alcol
  • temperature estreme: troppo fredde o troppo calde
  • esercizio fisico eccessivo
  •  sauna
  • menopausa
  • disturbi della micro circolazione

Se il problema viene sottovalutato o non trattato, la malattia progredisce.

La rosacea può essere trattata, ma il trattamento deve essere iniziato il più precocemente possibile, ovviamente affidandosi ad un dermatologo.

A volte è possibile curare l’acne rosacea con antibiotici per uso topico (che vanno applicati direttamente sulla pelle).  In altri casi, gli antibiotici devono essere assunti per via orale. Le pustole possono migliorare velocemente, ma il rossore e le vampate di calore sono più difficili da curare.

In alcuni casi la chirurgia laser può migliorare l’aspetto della pelle, senza causare troppe cicatrici o danni.

Alcuni pazienti, infine, trovano che il fondotinta o il correttore siano in grado di mascherare parzialmente il rossore della pelle.

PREVENZIONE?

Ecco alcuni consigli da seguire:

– Tieni un diario per annotare quando avvengono le vampate di calore. Vi potrà dare utili suggerimenti sulle cause del disturbo della pelle.

– Usa sempre una crema solare che vi protegga dai raggi UVA e UVB.

– Usa una crema idratante non aggressiva. Non usare prodotti irritanti sul viso.

Piaciuto l'articolo? Condividilo con i tuoi Amici