In genere, quando si pensa ai brufoli, ci vengono in mente subito i brufoli sul viso o al massimo sulla schiena, ma purtroppo in alcuni casi si manifestano anche sul lato b.

Quando si manifestano in questa zona del corpo, risultano molto fastidiosi, spesso dolorosi e diciamolo anche antiestetici.

Ma da cosa sono causati? Cosa si può fare per prevenirli e contrastarli? EH TE LO DICO IO!

Le cause che provocano la comparsa dei brufoli sul lato B possono essere varie e colpire sia uomini che donne.
Una delle cause principali che provoca irritazione ai nostri glutei sono gli indumenti stretti ed attilati, che impediscono alla pelle di respirare, soprattutto d’estate dove il caldo e il sudore non ci aiutano.

Altre possibili cause della comparsa dei brufoli sono:

L’alimentazione: quando si mangia in modo squilibrato, consumando magari più cibi fritti e con condimenti pesanti. Questi alimenti possono causare infiammazioni e il nostro sedere potrebbe diventare un punto debole in cui può manifestarsi facilmente la comparsa di brufoletti.

Cambiamenti ormonali: specialmente nelle donne, durante il periodo delle mestruazioni e della gravidanza.

Lo stress: contribuisce alla formazione dei brufoli, e può causare molti problemi al nostro corpo.

Lo sfregamento: l’andare sempre a toccare i brufoli, spremerli o sfregarli, irrita la pelle e aumenta la possibilità di svilupparne altri peggiorando la situazione e causando magari anche l’insorgenza di cicatrici.

Igiene personale: l’utilizzo di saponi abrasivi può causare l’acne o peggiorare la situazione nel caso in cui vi sia già una presenza di brufoli.

Farmaci: il brufolo può essere un effetto collaterale di alcuni farmaci

Come fare a combattere questi brufoletti che compaiono nel lato b?

La prima cosa che devi fare è quella di lavare e pulire delicatamente la zona interessata più volte al giorno con un detergente adeguato a base di elementi naturali e non aggressivi.

Successivamente, puoi applicare delle apposite lozioni utili a dare sollievo a questa parte del corpo. Sono tanti i trattamenti che possono essere applicati anche più volte al giorno come:

Olio di Melaleuca: agisce sui microrganismi che sono alla base delle infezioni della pelle. Un rimedio eccezionale grazie alla sua azione anti-batterica, anti-fungine e anti-settica. è uno dei pochi oli che non irrita o secca la pelle e rappresenta pertanto un’ottimo prodotto

Olio essenziale di lavanda: La lavanda è uno stimolante per l’attività circolatoria, ha un effetto antisettico e viene utilizzato da secoli per curare e prevenire le cicatrici, le ferite e le ustioni. È un rimedio molto efficace e riconosciuto utile per eliminare i brufoli sul sedere.

La calendula: è un altro elemento che spesso si trova all’interno di creme e pomate anti brufoli, è astringente, antisettico e antinfiammatorio. Non viene utilizzato solo per questo tipo di problema (brufoli), ma anche per altri disturbi della pelle.

Il Symphytum (o consolida maggiore): tradizionalmente utilizzato per i disturbi della pelle anche più gravi, come ad esempio il trattamento per le cicatrici.

Nel caso dei brufoletti al sedere, bisogna avere prima di tutto cura della propria pelle e avere pazienza nel trattamento dei brufoli.

Ricordati che non è solo un problema esterno ma anche interno. Quindi cerca sempre di assumere la giusta quantità di acqua per poter garantire la necessaria idratazione al tuo corpo, e mangia la giusta dose di frutta e verdura.

In caso il fenomeno sia più serio e duraturo, consulta il tuo medico di fiducia.

Hai mai provato uno di questi rimedi? Come ti sei trovata? Ne conosci
altri? Fammelo sapere nei commenti

Piaciuto l'articolo? Condividilo con i tuoi Amici